Content Marketing. Perché ora è più importante.

Tempo di lettura: il montaggio della lampada a sospensione Ovanby di Ikea

Con la pandemia sono cambiate le esigenze e gli scenari ma rimanere in contatto col proprio pubblico rimane la strategia vincente per trovare nuovi clienti

Come sarà il mondo dopo il Covid-19? La risposta vale milioni di dollari e nessuno, almeno per il momento, lo sa. Gli esperti del Content marketing Insitute assicurano che dopo una crisi dura di qualche mese, ci sarà una grande ripresa ma non per tutti. I modelli di business stanno cambiando e saranno guai seri per chi pensa di poter riprendere da dove aveva lasciato senza fare cambiamenti. In che cosa investire per limitare la crisi? Da cosa ripartire? Cosa possono fare le aziende subito per non farsi cogliere impreparate? C’è una solo risposta a tutte queste domande: content marketing.

Capitalizza l’attenzione

Se è vero che gli utenti in questo periodo comprano meno – o meglio, comprano in un modo diverso – è ancora più vero che non hanno mai smesso di informarsi e quando finalmente il Covid-19 sarà solo un brutto ricordo, si ricorderanno solo delle aziende che riterranno affidabili, che non avranno mai interrotto quell’imprescindibile rapporto di fiducia indispensabile per vendere: l’informazione puntuale, il video emozionante, senza fake news e senza slogan urlati in città deserte.

Punta sulla qualità

Le campagne più efficaci nell’ultimo anno sono state quelle che hanno puntato tutto sulla qualità dei contenuti. Già prima della pandemia le aziende erano sempre meno propense ad investire nell’adv tradizionale. La digitalizzazione forzata che il Covid-19 si è trascinato dietro, ha velocizzato bruscamente questo processo. I contenuti di qualità sono mattoni che costruiscono il valore dell’azienda. Per essere efficaci devono soddisfare due esigenze: essere utili e credibili ed emozionare.

I tre errori capitali

  • Continuare esattamente come prima della pandemia: stessi messaggi, stesso tone of voice, stessa strategia. Il mondo è cambiato, dovete farlo anche voi.
  • Sospendere il dialogo con i vostri clienti che «tanto ora non comprano». La ripartenza sarà durissima e tutti i vostri competitors a cui avete lasciato campo libero, si troveranno in vantaggio.
  • Abbandonare i propri clienti. il Content Marketing rappresenta un asset fondamentale per colmare le distanze. Questo è un momento d’oro per dimostrare vicinanza al proprio pubblico creando contenuti pensati per aggiungere valore e rispondere alle esigenze senza speculare sulla crisi.

Ikea 10 e lode

Un esempio perfetto di una strategia di content marketing coerente e memorabile la fornisce Ikea, colosso mondiale del mobile low cost, che durante il lockdown, fedele alle caratteristiche del brand: semplicità, riconoscibilità e condivisione, ha lanciato la campagna sulla pagina Facebook russa, in cui, con il suo inconfondibile linguaggio iconografico, spiega in poche e semplici mosse come costruire una capanna per i bambini, in casa utilizzando, ovviamente, solo mobili del brand.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *